Marmellata Arancia e Cannella FAI DA TE!

Marmellata Arancia e Cannella FAI DA TE!

790


img_20140119_1528371Questa è la mia ricetta feticcio per l’inverno… non è Natale, fino al momento in cui la casa non profuma di arance e cannella, ma… in questo periodo, quando ormai le arance fresche sono agli sgoccioli, in genere preparo un’ultima razione, che cerco di far durare il più possibile, finché non saranno pronte le fragole e le albicocche per dare inizio alla mia personalissima collezione Primavera/Estate!

In genere, quando la preparo, lascio aperto l’ultimo barattolino, che conservo in frigorifero, coperto soltanto dalla pellicola alimentare, e che ci serve da campione per le nostre prime colazioni in famiglia!

 

MARMELLATA DI ARANCE E CANNELLA

Pesate le arance (rigorosamente non trattate!) e preparate 1 terzo o meno del loro peso di zucchero di canna o mascobado.

Lavatele accuratamente, sbucciatele e tagliate a julienne abbastanza grossa 1 buccia ogni 4 arance.

Prendete i frutti e tagliateli grossolanamente, oppure metteteli in un frullatore e date loro 3 o 4 impulsi, devono essere disfatte, ma non ridotte in poltiglia.

Mettete i frutti a cuocere a fuoco lento in un pentolone in acciaio e – dopo circa 10 minuti – aggiungete lo zucchero e mescolate.

Intanto, gettate le vostre bucce a julienne in un pentolino di acqua bollente, lasciatele lessare per circa 6 minuti, poi sciacquatele sotto abbondante acqua fredda in un colino.

Continuate a mescolare di tanto in tanto la vostra marmellata, e – a metà cottura circa – aggiungete tutta la cannella in polvere che volete (oppure una stecca, che poi dovrete “ripescare”) e un pizzico di sale di Maldon.

Quando la marmellata inizia a solidificarsi sul cucchiaio appena estratto dalla pentola, aggiungete anche le bucce raffreddate e continuate la cottura per circa 10 minuti, poi spengete il fuoco e lasciate la vostra marmellata intiepidirsi.

Intanto preparate i vostri barattoli ben sterilizzati. Potete riutilizzare i barattoli lavati e ben asciugati ogni volta che volete, ma fate scorta di coperchi nuovi da lavare in lavastoviglie prima di usarli (io li prendo alle cooperative agricole) e non riutilizzateli mai più di una o al massimo due volte.

Versate la vostra marmellata nei barattoli e, una volta ben fredda, chiudete i coperchi e mettete i vostri barattolini sigillati in un grande pentolone, coperti di acqua fredda.

Accendete il fuoco vivo e portate ad ebollizione. Devono bollire per 20 minuti. Lasciateli raffreddare nella loro acqua, poi ripescateli e pulite accuratamente ogni barattolino con un panno di microfibra nuovo, per renderli ben lucidi. Infine applicate, se lo volete, un’etichetta con il nome della marmellata e mese e anno di produzione!

IMG_3289

 

ARTICOLI SIMILI

1279